ARCHIVIO MOSTRE, ARCHIVIO NEWS 0

LE FORNITURE MILITARI: UNA TRADIZIONE DELL’INDUSTRIA PRATESE

Esposizione | 17 gennaio – 19 febbraio 2017

All’interno della sala Prato Città Tessile, l’esposizione è un focus sulla Grande Guerra con capi d’abbigliamento, accessori e tessuti che testimoniano l’intenso coinvolgimento di Prato e della sua industria tessile nella produzione di forniture militari durante il periodo bellico. Il settore delle forniture militari per il Regio Esercito Italiano costituisce un importante mercato per le industrie pratesi attive nel periodo, che spesso riescono a sopravvivere proprio grazie alle enormi commesse di panno grigioverde per le uniformi e di tessuti per coperte da campo, da casermaggio e per gli ospedali.

Accanto ai documenti di proprietà del museo che già raccontano questa produzione (coperte, studi tecnici, campionature di panno grigio-verde), sono esposti interessanti reperti relativi alla Grande Guerra realizzati per il corpo della Guardia di Finanza di Prato, pervenuti grazie all’interesse del Maresciallo Capo Gianluca Zagarri, collezionista di divise militari. Il corpo della Regia Guardia di Finanza ha avuto un ruolo strategico nel conflitto: la tradizione infatti vuole che i primi colpi di fucile lungo il fronte italiano siano stati sparati proprio da soldati di questo corpo.

Tra gli oggetti esposti (uniformi, giubbe, cappelli, manifesti, bandiere, fotografie, medaglie ed altre onorificenze) troviamo raffinati esempi di sartoria militare e capi d’abbigliamento particolari, come la rarissima giubba da truppa realizzata in panno nero anziché grigioverde militare.

L’esposizione è organizzata nell’ambito del progetto del Comune di Prato “La Pace era il mio traguardo: Prato e la Grande Guerra” coordinato dalla Biblioteca Comunale Lazzerini.

 

Facebooktwitterpinterest

No Comments

Leave a reply