ARCHIVIO NEWS

WORKSHOP | RE/COLLECTION: APPROCCIARE L’ARCHIVIO


ABBIAMO RAGGIUNTO IL NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI PREVISTI!
SE SIETE INTERESSATI ALL’ATTIVITA’ MA NON AVETE FATTO IN TEMPO AD ISCRIVERVI, INVIATECI LA VOSTRA RICHIESTA A [email protected]
VERRA’ FATTA UNA NUOVA LISTA PER ESSERE INSERITI IN CASO DI DISDETTE E PER UN’EVENTUALE REPLICA DEL WORKSHOP.

Sabato 18 febbraio ore 11,30 – 19 e domenica 19 febbraio ore 10-19 | Workshop di metodologia progettuale creativa per la rielaborazione di archivi e collezioni | Museo del Tessuto

Il workshop è organizzato dalla Fondazione Museo del Tessuto in collaborazione con Lottozero/textile laboratories nell’ambito delle attività del progetto europeo TCBL con capofila il Comune di Prato. Partendo dalla collezione esposta nella mostra “Tra Arte e Moda” il workshop di metodologia progettuale creativa è mirato a trasmettere ai partecipanti strumenti utili per rielaborare materiale di archivi e collezioni precedenti usandolo come base d’ispirazione e punto di partenza per nuovi progetti.

A chi è rivolto

Il workshop è rivolto a studenti delle scuole di design (textile/interior/graphic) e moda, giovani designer freelance di tutte le discipline, e operatori e dipendenti delle aziende tessili, che sentono la necessità di rinnovare i loro processi creativi aggiungendo la dimensione di rielaborazione di collezioni e archivi del passato.

Argomenti

Lo sguardo sulla collezione: osservare e farsi ispirare
Il pattern come chiave di lettura
Riconoscere l’identità e le caratteristiche principali del reperto di collezione
Lavorare con l’archivio: referenze e esempi contemporanei
Manualità e pratica : interpretare il reperto attraverso la de-costruzione
L’uso della propria manualità per sviluppare basi di segno, composizioni, mano e tecnica individuali
L’applicazione di pratiche sperimentali all’attività produttiva dei designer partecipanti

Risultati attesi

Il workshop intende espandere le capacità analitiche e creative dei partecipanti in riferimento all’utilizzo di oggetti di archivio o collezione. L’output finale può essere utilizzato per arricchire il proprio portfolio ma anche come punto di partenza per un nuovo progetto del partecipante stesso o della sua azienda. I partecipanti vengono incoraggiati ad applicare le nozioni apprese alla propria disciplina creando una proposta di output finale in linea con la loro produzione creativa.

Programma

Sabato 18 febbraio
11:30    visita guidata approfondita
13:00    pranzo
14:00    teoria 1: il pattern come chiave di lettura
15:00    pratica 1: scelta del materiale da elaborare tra i reperti esposti nella mostra
esercizi di analisi e raccolta informazioni
17:00    pausa caffé
17:30    acquisizione del reperto attraverso tecniche miste come disegno, fotografia, collage, etc.
19:00    chiusura lavori
Domenica 19 febbraio
10:00    teoria 2: lavorare con l’archivio, referenze e esempi contemporanei
11:00   pratica 2: primary research, rielaborazioni delle informazioni acquisite con uso delle caratteristiche chiave (dimensione, colore, peso, ecc.) come guida per creare campioni di segno, composizioni, mano e tecnica individuali
13:00    pranzo
14:00    pratica 3: revisione in gruppo dei campioni creati
15:00    elaborazione dell’applicazione finale (a scelta del partecipante individualmente o in gruppo)
18:00    presentazione: ogni partecipante produrrà una/due slide digitali che rappresenteranno il lavoro svolto che verranno inserite in una slideshow collettiva
19:00    conclusione

Materiali

I partecipanti devono portare i loro specifici materiali di lavoro (es. computer con photoshop, penna grafica, carte particolari e strumenti di lavoro pratici, colori, pennelli, penne, adesivi, taglierini ecc.)

Docenti

Arianna Moroder, textile designer e artista tessile | Ha studiato Textile Design presso IED Milano, Gerrit Rietveld Academie, Amsterdam e KHB, Berlino. Ha lavorato diversi anni presso l’azienda storica Mantero Seta nel reparto ricerca e innovazione. È cofondatrice di Lottozero/textile laboratories. Vive e lavora a Prato.

Alessandra Tempesti, storica d’arte e textile designer freelance | Ha studiato Digital Textile Design e progettazione del colore presso il Centro Afol Moda di Milano. Ha collaborato con l’Archivio storico dell’azienda Ratti di Como (leader mondiale nel campo del tessuto stampato) per la catalogazione di disegni storici e tessuti. Vive e lavora a Prato

Costi e modalità di partecipazione

Prenotazione obbligatoria entro il 16 febbraio e fino ad esaurimento posti
Numero massimo di partecipanti: 20
Pagamento: direttamente presso la biglietteria del museo
I costi sono comprensivi dei pranzi di sabato e domenica

Professionisti ed aziende
Costo Euro 95

Studenti di design e moda
Costo Euro 35. Verrà richiesta attestazione della scuola di provenienza

Convenzioni
Costo Euro 50 per le aziende associate al sistema TCBL e per quelle socie del Museo del Tessuto Supporter Club

ABBIAMO RAGGIUNTO IL NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI PREVISTI!
SE SIETE INTERESSATI ALL’ATTIVITA’ MA NON AVETE FATTO IN TEMPO AD ISCRIVERVI, INVIATECI LA VOSTRA RICHIESTA A [email protected]
VERRA’ FATTA UNA NUOVA LISTA PER ESSERE INSERITI IN CASO DI DISDETTE E PER UN’EVENTUALE REPLICA DEL WORKSHOP.

Sede

Museo del Tessuto, Via Puccetti 3 Prato

Informazioni

Museo del Tessuto, 0574 611503, [email protected]

 

 

 

Facebooktwitterpinterest