ARCHIVIO NEWS

16 MAGGIO | PRESENTAZIONE LIBRO “DIOR. GIANFRANCO FERRÉ 1989-1996”

Giovedì 16 maggio ore 18 | Presentazione libro e tavola rotonda con  Rita Airaghi, Antonio Mancinelli e Gianni Cinti

Dopo la mostra “La camicia bianca secondo me. Gianfranco Ferrè” del 2014, ideata dal Museo del Tessuto e dalla Fondazione Gianfranco Ferré, il Museo torna a parlare del noto stilista milanese presentando al pubblico il bellissimo volume “Dior. Gianfranco Ferré 1989-1996” edito dalla casa editrice Assouline in collaborazione con la Maison Dior.

Dopo Christian Dior, Yves Saint Laurent e Marc Bohan, la Maison francese dedica infatti allo stilista italiano l’ultimo volume della collana dedicata agli stilisti che hanno segnato la storia della Maison Dior, in coincidenza con il settantesimo anniversario della sua nascita. Il volume è edito da Assouline, casa editrice newyorkese specializzata in edizioni di lusso, curato da Alexander Fury, giornalista di moda, autore e critico, con le straordinarie fotografie di Laziz Hamani.

Presenteranno il volume Rita Airaghi – fino al 2005 Direttore della Comunicazione della Maison Ferrè e dal 2008 Direttore della Fondazione Ferrè, Antonio Mancinelli – Senior Editor di Marie Claire Italia e Gianni Cinti – noto designer, studioso d’arte contemporanea, curatore nonché collaboratore di Ferrè nel 2003.

Il volume ripercorre non solo il periodo in cui Ferré fu direttore creativo della Maison Dior (dal 1989 al 1996) che, secondo l’autore Alexander Feury, fu la vera rivoluzione che stabili il programma di Dior per il ventunesimo secolo. Racconta anche l’affinità tra Monsieur Dior e Gianfranco Ferré, generazioni differenti, nazionalità differenti, formazioni differenti, epoche differenti, ma anche, sin da subito, una sequenza incredibile di affinità nell’intendere la bellezza, la femminilità, l’eleganza, il lusso. Lo stesso amore per l’enfasi ragionata che ogni abito deve esprimere, per il rigore delle forme e delle costruzioni che fanno di un capo un’opera d’arte senza tempo, per l’amore sconfinato per la materia che arriva alla reinterpretazione, all’utilizzo inconsueto, all’audacia dell’innovazione. E questa è una delle ragioni dell’indiscutibile successo delle collezioni Dior-Ferré, sin dal riconoscimento alla sua prima Haute Couture, con l’assegnazione del Dé d’or, come migliore sfilata della stagione.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Info: 0574 611503, info@museodeltessuto.it

Iscriviti all’evento gratuito

Facebooktwitterpinterest