Accessibilità

Il Museo del Tessuto ha avviato da diversi anni percorsi di accessibilità dedicato a persone con Alzheimer/decadimento cognitivo e ai loro caregiver professionali e familiari. A partire dal 2015 è stato sperimentato insieme al Museo di Scienze Planetarie il percorso “Ricordi ed emozioni al Museo” con il Centro Diurno Alzheimer La casa di Narnali, grazie alla stipula di una convenzione con l’ASL di Prato sotto il coordinamento scientifico della Dott.ssa Calvani.

Nel 2017 è nato il progetto “In Corso d’Opera” frutto della collaborazione con il Centro per l’Arte Contemporanea Pecci, il Museo di Scienze Planetarie e la Sarah Coop. Sociale di Prato.

L’intento di questo progetto è stato quello di elaborare un cambiamento nell’approccio verso le demenze senili, creando momenti di incontro e partecipazione, dove gli anziani ed i loro caregiver hanno vissuto un’esperienza gratificante a contatto con l’arte in assoluta libertà di giudizio e d’immaginazione.

Negli ultimi due anni il Museo del Tessuto, insieme agli altri due musei pratesi, ha rafforzato la sua interazione con il settore sociale della città, intraprendendo una collaborazione con il Borro Cooperativa Sociale e il Consorzio Astir con la finalità di strutturare percorsi ad hoc per persone con demenza e le loro famiglie.

Questi percorsi sono stati progettati dopo una fase di formazione degli educatori museali organizzato dalla Regione Toscana, seguendo le linee guida del Dipartimento educativo del Museo Marino Marini e della Fondazione di Palazzo Strozzi, pionieri di questa sperimentazione.

Per maggiori informazioni: didattica@museodeltessuto.it