La primavera nei Kimono

28 Ott 2023

17:00

Sabato 28 ottobre dalle ore 17.00 alle ore 19.30 la conferenza a cura di Roberta Orsi Landini

 

Simbologia e significato dei fiori e delle piante presenti nei motivi decorativi dei Kimono Meisen e l’ispirazione dei tessuti occidentali: è questo il tema della conferenza di Roberta Orsi Landini. La raffinata decorazione floreale dei kimono: dal crisantemo al ciliegio, dal pino al bambù, l’inesauribile repertorio botanico presente sui kimono rivela simbologie e significati di una cultura dai tratti inimitabili. Durante l’incontro saranno svelati i significati simbolici del mondo naturale giapponese e indagate le connessioni con la cultura occidentale.

A seguire, una dimostrazione della cerimonia del Tè “Via del tè” a cura dell’Associazione LAILAC e una di cura e potatura dei Bonsai a cura di Giorgio Tesi Group e Franchi Bonsai. L’evento è realizzato in collaborazione con Giorgio Tesi Group.

La Via del tè è una disciplina tipica giapponese che insegna ed educa all’ospitalità. E’ proprio attraverso il gesto di offrire una tazza di tè speciale come il matcha, infatti, che esercitiamo il nostro corpo il nostro cuore e la nostra mente ad accogliere sempre al meglio e con la giusta gratitudine ogni tipo di ospite. Anche i fiori, durante gli incontri del te, sono parte dell’abbellimento scelto e preparato per ricevere l’ospite. Ma a differenza del gusto occidentale, secondo cui si prediligono grandi e ricchi mazzi variegati, nella tradizione giapponese i fiori devono sempre essere disposti in modo naturale, come se fossero fioriti spontaneamente nel vaso. Durante la cerimonia della Via del Tè, il gusto estetico è ancora più sobrio e naturale: i fiori vengono disposti nella sala che accoglie l’ospite in modo che possa essere solo un piccolo testimone della natura che c’è al di fuori della stanza e ricordare all’uomo la presenza delle stagioni e la loro bellezza.

L’evento sarà realizzato in collaborazione con Giorgio Tesi Group – azienda leader nel vivaismo di piante ornamentali – che da 13 anni racconta il territorio al mondo intero grazie alla prestigiosa rivista bilingue NATURART, che verrà distribuita gratuitamente ai partecipanti e che sull’ultimo numero racconta proprio la mostra sui Kimono del Museo del Tessuto. Grazie alla recente acquisizione da parte dell’azienda pistoiese di Franchi Bonsai, eccellenza a livello internazionale per bonsai e macro bonsai, sarà possibile assistere a una dimostrazione – eseguita da uno dei Maestri che quotidianamente curano gli “alberi coltivati in vaso con arte” – di cura del bonsai.

 

Roberta Orsi Landini è una storica del tessuto e del costume. Ha lavorato per anni sulle collezioni tessili e di costumi di Palazzo Pitti. È autrice di numerosi saggi e pubblicazioni e collabora con molte istituzioni e musei italiani ed esteri. In particolare, ha curato per la Galleria del Costume di Firenze dall’anno della sua fondazione diverse esposizioni e cataloghi. È stata membro del Consiglio direttivo del Centre International d’Études des Tissus Anciens che ha sede a Lione, come rappresentante dell’Italia. Ha creato e diretto per molti anni l’attività didattica della Fondazione Arte della Seta Lisio di Firenze, di cui era responsabile culturale, quindi è stata responsabile dell’attività didattica della Fondazione Roberto Capucci. E’ autrice di molte pubblicazioni e saggi sulla moda e sui tessuti storici.

 

Sabato 28 ottobre dalle ore 17.00 alle ore 19.30

attività gratuita, prenotazione obbligatoria scrivendo alla mail  a.sarti@museodeltessuto.it  oppure chiamando la biglietteria del Museo al numero 0574611503  

Il biglietto unico comprende l’ingresso al Museo del Tessuto e la partecipazione all’attività. La visita alla mostra Kimono non è compresa nella prenotazione dell’attività e non sarà possibile a seguito della conferenza.